NewsRisultati Gare

Sciabola d’argento sulle pedane di Cagliari. Grandis, Mignuzzi e Ursini centrano la finale a otto nell’individuale

Ai Campionati Italiani U23 il Club Scherma Roma sale sul podio con la squadra 'mista'. A un passo dalla medaglia Aurora, Giacomo e Andrea

In una cornice che rispecchia alla perfezione il mese autunnale, la città di Cagliari ha ospitato i Campionati Italiani Under 23. L’isola è tornata ad accogliere la scherma italiana dopo i campionati italiani cadetti e giovani di cinque anni fa, quando il clima era quello estivo e il mese era quello di maggio. E il sole scaldava decisamente più della pioggia di questo fine settimana appena trascorso.

Ad aprire le danze è stata la spada, con il giovedì riservato a entrambe le compagini dell’arma senza convenzione. Il migliore tra i maschi è stato Andrea Ursini che, dopo un girone non irresistibile, ha cominciato a macinare scherma in sicurezza, tanto da entrare nel tabellone degli otto, dove ha poi dovuto arrendersi per 15-13 al vincitore della gara Davide Di Veroli. Nei trentadue aveva concluso la sua gara Edoardo Carriere, mentre Francesco Ferrauti si era fermato un turno prima, nei sessantaquattro. Più dietro gli altri rossoblu Tommaso Tiberti, Federico Cappucci, Riccardo Napoletano e Giacomo Carusi. Tra le donne le due migliori sono state Sophie Bugna e Rachele Pulcini, entrambe sconfitte nel tabellone delle sessantaquattro in una gara da centotrenta persone, mentre nel primo match di diretta si è conclusa la gara delle altre ragazze romane.
Il giorno seguente è andata in scena la gara a squadre miste, con il Club Scherma Roma che si è presentato ai nastri di partenza con tre squadre: Club Scherma Roma 1, formata da Domitilla Brini, Francesco Ferrauti, Costanza Greggi, Andrea Ursini; Club Scherma Roma 2, con Edoardo Carriere, Laura Cresta, Riccardo Napoletano, Rachele Pulcini; e Club Scherma Roma 3, dove presenziavano Giorgia Angelini, Federico Cappucci, Giacomo Carusi, Flavia Celletti, Tommaso Tiberti, Margherita Zardo. CSR 1 e CSR 2 si sono arenate nel tabellone dei trentadue, perdendo il primo match di diretta rispettivamente con Biella (40-38) e Ivrea (40-37), mentre CSR 3 non è riuscita a passare il turno contro Cagliari (40-36) nel tabellone dei sessantaquattro.

Il sabato è stata la volta del fioretto e della sciabola individuale, con gli atleti delle due armi che non hanno trovato l’acuto della medaglia, fermandosi purtroppo a un passo dal podio. Sto parlando di Aurora Grandis e Giacomo Mignuzzi, fioretto femminile e sciabola maschile: la prima ha condotto una gara magistrale, prima di interrompere la sua corsa per le semifinali contro la poliziotta Ciampalini in un match perso 15-13. Mignuzzi invece, atleta del Club in forza all’arma dei carabinieri, numero tre del tabellone di diretta, si è dovuto arrendere al foggiano Nardella con il punteggio di 15-10. Nel fioretto è rimasta poco più dietro delle otto la neo poliziotta Giulia Amore, tredicesima, mentre nel tabellone dei trentadue era terminata la gara di Michelle Manzoni e Ludovica Curti. Tra gli sciabolatori il secondo migliore di giornata è stato Alberto Fornasir, anche lui carabiniere, sconfitto dal numero uno della gara Matteo Neri. Nel tabellone dei trentadue si erano persi Alessandro Conversi e Pietro Di Gianvito (uscito per mano del compagno di sala Mignuzzi), mentre Francesco Sarcinella è rimasto più dietro dopo aver perso il match dei sessantaquattro contro il foggiano Mastrullo.

Le gare di fioretto maschile e sciabola femminile non hanno purtroppo visto atleti rossoblu nella finale a otto: Flavia Bonanni e Alessia Di Carlo hanno perso nel tabellone dei 16 in seguito a match che potevano essere gestiti meglio sul piano mentale e tattico. Un vero peccato, perché entrambe le ragazze romane stavano tirando molto bene, ma si sa come basti un niente per cambiare le cose e sgretolare le sensazioni positive di una giornata. Nel tabellone dei trentadue si è conclusa invece la gara di Federica Pontini e Arianna Blandino: la prima è uscita sconfitta 15-9 dall’incontro con la ternana Testasecca, mentre la seconda ha trovato sulla sua strada la medaglia d’argento Beatrice Dalla Vecchia. Solo un trentadue invece dal fioretto maschile, con Tommaso Archilei che ha subito trovato sulla strada per i sedici il poliziotto Di Veroli, con cui ha perso 15-11. Più dietro gli altri due portacolori capitolini, Edoardo Coronati e Valerio Gabrielli, entrambi non in giornata e autori di una prestazione non indimenticabile.

Le gare a squadre nell’ultima giornata riservata all’assegnazione dei titoli italiani si è conclusa con una medaglia per il Club Scherma Roma. È stata la formazione del Club Scherma Roma 1, formata da Flavia Bonanni, Alessandro Conversi, Alessia Di Carlo, Giacomo Mignuzzi, Clementina Polli e Francesco Sarcinella a vincere l’argento, arrendendosi solo in finale alla formazione della Champ Napoli. Prestazione meravigliosa, anche se non fortunatissima visto l’accoppiamento di diretta, quella della seconda squadra del Club, con Arianna Blandino, Elisabetta Borrelli, Pietro Di Gianvito, Alberto Fornasir, Iacopo Incecchi e Federica Pontini che si sono visti davanti i loro compagni di sala nel match per il podio. Hanno mancato invece l’ingresso nel tabellone degli otto i fiorettisti, con la squadra costituita da Tommaso Archilei, Edoardo Coronati, Ludovica Curti, Valerio Gabrielli, Aurora Grandis e Michelle Manzoni che, dopo aver vinto un match contro Antoniana Padova al girone e perso un altro contro le Fiamme Oro (poi vincitori della gara), non sono riusciti ad avere la meglio su Como.

Di seguito i risultati e le foto dei nostri atleti

CAMPIONATO ITALIANO U23 INDIVIDUALE – CAGLIARI

FIORETTO MASCHILE
22° Tommaso Archilei, 38° Edoardo Coronati, 99° Valerio Gabrielli

FIORETTO FEMMINILE
6° Aurora Grandis, 13° Giulia Amore, 18° Michelle Manzoni, 21° Ludovica Curti

SPADA MASCHILE
8° Andrea Ursini, 25° Edoardo Carriere, 64° Francesco Ferrauti, 80° Tommaso Tiberti, 81° Federico Cappucci, 92° Riccardo Napoletano, 178° Giacomo Carusi

SPADA FEMMINILE
60° Sophie Bugna, 62° Rachele Pulcini, 71° Domitilla Brini, 81° Margherita Zardo, 81° Elena Micheli, 90° Flavia Celletti, 97° Laura Cresta, 118° Giorgia Angelini

SCIABOLA MASCHILE
5° Giacomo Mignuzzi, 13° Alberto Fornasir, 23° Alessandro Conversi, 27° Pietro Di Gianvito, 35° Francesco Sarcinella

SCIABOLA FEMMINILE
10° Alessia Di Carlo, 12° Flavia Bonanni, 18° Federica Pontini, 30° Arianna Blandino

CAMPIONATO ITALIANO U23 A SQUADRE MISTE – CAGLIARI

FIORETTO
11° (Tommaso Archilei, Edoardo Coronati, Ludovica Curti, Valerio Gabrielli, Aurora Grandis, Michelle Manzoni)

SCIABOLA
2° (Club Scherma Roma 1 – Flavia Bonanni, Alessandro Conversi, Alessia Di Carlo, Giacomo Mignuzzi, Clementina Polli, Francesco Sarcinella), 6° (Club Scherma Roma 2 – Arianna Blandino, Elisabetta Borrelli, Pietro Di Gianvito, Alberto Fornasir, Iacopo Incecchi, Federica Pontini)

SPADA
18° (Club Scherma Roma 1 – Domitilla Brini, Francesco Ferrauti, Costanza Greggi, Andrea Ursini), 24° (Club Scherma Roma 2 – Edoardo Carriere, Laura Cresta, Riccardo Napoletano, Rachele Pulcini), 36° (Club Scherma Roma 3 – Giorgia Angelini, Federico Cappucci, Giacomo Carusi, Flavia Celletti, Tommaso Tiberti, Margherita Zardo)

Tags

Articoli correlati

Close