NewsParalimpico

Marco Cima Campione Europeo !!!

TERNI – Si accendono le luci al Pala DeSantis di Terni per la prima giornata di gara dei Campionati Europei di scherma paralimpica 2018 e l’Italia festeggia già le prime due medaglie.
Arrivano dal fioretto maschile dove, nella categoria B, Marco Cima conquista la medaglia d’oro, mentre nella categoria A, Matteo Betti mettte al collo la medaglia di bronzo.
L’Inno di Mameli risuona al termine della gara di fioretto maschile categoria B grazie a Marco Cima che conquista il titolo europeo portando a casa ancora un successo di una carriera eccellente. L’azzurro, sospinto dal tripudio del pubblico ternano, dopo aver fermato per 15-6 ai quarti il polacco Zbigniew Wiganowski, supera in semifinae per 15-14 il britannico Dimitro Coutya.
In finale, l’atleta di Vetralla contro il polacco Jacek Gaworski, mantiene la calma dopo aver iniziato con un passivo di 6-1, chiudendo la rimonta col punteggio di 15-13.
Stop dopo la fase a gironi per gli altri due azzurri, Gianmarco Paolucci e Leonardo Rigo.
“Sono felice perché per preparare questo Europeo ho anche rinunciato alle ferie – ha detto dopo la premiazione il neo campione europeo -. Ho attraversato un periodo difficile dove i risultati stentavano ad arrivare, soprattutto nel fioretto, ma sentivo di poter fare bene qui a Terni. L’ho dimostrato grazie ad una prestazione che mi soddisfa perchè ho vinto assalti difficili ed anche in rimonta. Ma non è finita qui”.
La seconda medaglia di giornata arriva dalla categoria A di fioretto maschile, dove Matteo Betti si ferma solo in semifinale contro il russo Nikita Nagaev che ha la meglio per 15-11, dopo che aveva ottenuto la certezza del podio grazie al successo ai quarti per 11-9 contro il polacco Michal Nalewajek.
Si tratta dell’ennesima medaglia per l’azzurro che rappresenta una dei pilastri del fioretto paralimpico azzurro e continua ad essere protagonista della scena internazionale.
Si ferma invece alle porte del podio Emanuele Lambertini. A fermare l’emiliano ai quarti di finale è stato l’ungheree Richard Osvath col punteggio di 15-11, dopo che in precedenza l’azzurro aveva avuto ragione per 15-14 dell’ucraino Andrii Demchuk.
Stop agli ottavi per Matteo Dei Rossi, eliminato per 15-7 dal russo Roman Fedyaev.

Si sono svolte anche le gare di sciabola femminile categoria B e di spada femminile categoria A.
Nella gara di sciabola femminile categoria B la migliore delle azzurre è Marta Nocent, che conclude all’ottavo posto in classifica generale. Per la padovana la sconfitta è giunta ai quarti di finale contro la georgiana Irma Khetsuriani che ha fermato l’italiana con il punteggio di 15-8.
In precedenza Marta Nocent aveva vinto il derby azzurro contro Rossana Pasquino per 15-5. Era invece uscita di scena dopo la fase a gironi la terza azzurra Matilde Spreafico.
Tra le spadiste della categoria A, Sofia Brunati si ferma agli ottavi di finale perché sconfitta 15-1 dalla russa Alena Evdokimova.
Letizia Baria, Sara Bortoletto e Liliana Tolu non avevano invece superato le forche caudine dei gironi.

Oggi è stato anche il giorno della cerimonia d’apertura che ha visto il Comitato organizzatore sorprendere il pubblico e gli ospiti stranieri “schierando” anche il Corteo Storico della Corsa all’Anello di Narni, guidato dall’iridato di fioretto maschile Alessio Foconi

Articoli correlati

Close