FiorettoNews

Manchester, Greta Saioni si tinge d’argento sulle pedane inglesi nel fioretto femminile

A un passo dal podio Ludovica Franzoni. Nel fioretto maschile 9° posto per Leonardo Rocco Rea, appena fuori dai trentadue Federico Alberto Sposato

“Stai per prendere un volo, sai dove ti porterà. Quello che non sai è cosa succederà una volta lì, quando le certezze dovranno essere modellate una alla volta. Sai dove speri di arrivare, quello che non sai è se ce la farai. Ma non importa: perché tu ce la metterai tutta”.

Questa parafrasata e rivisitata citazione di Inception (film che si basa in maniera sostanziale sul sogno e sulla capacità onirica di rendere l’astratto quanto mai concreto) è forse il miglior modo per descrivere la gara di Circuito Europeo Cadetti di fioretto maschile e femminile di Manchester.

Greta Saioni ha dato forma ad ogni azione provate e riprovata in palestra, coniando così la sua moneta a forma di secondo posto e dal meraviglioso color argento. Nella città degli Oasis (o perlomeno vicino, dato che il luogo effettivo della competizione è stato Bolton) la giovane cadettina rossoblu ha conquistato un podio dal sapore speciale. In una giornata cominciata con una sola sconfitta al girone, il cammino verso i piazzamenti importanti è stato arduo, con ostacoli duri trovati nel tabellone: nei sedici la vittoria contro l’altra azzurra Gabola, nel match dei quarti il 15-11 contro l’inglese Johnson e in semifinale la vittoria al cardiopalma sull’americana Senic. In finale la maggiore esperienza della veneziana Collini ha prevalso, ma resta quanto mai importante in termini di risultato questo bellissimo secondo posto.

Così come altrettanto bello è stato l’ottavo posto dell’altra cadetta romana presente sulle pedane inglesi, Ludovica Franzoni. Dopo l’ en plein al girone, ‘Lulù’ non ha avuto difficoltà a superare il primo turno di diretta, prima di doversi scontrare con la scomoda padrona di casa Beard in un match chiuso sul 15-12 ma in alcuni momenti dai risvolti thriller. I due assalti successivi, tirati entrambi contro due italiane, hanno visto andare avanti Ludovica prima contro la pisana Pinna, poi fermarsi nei quarti contro l’oro di giornata Collini, uscita vittoriosa dal match per 15-9.

Nel fioretto maschile non riesce a bissare il piazzamento pregiato di Varsavia Leonardo Rocco Rea, che termina comunque un’ottima gara con un nono posto lodevole. Testa di serie numero 3 dell’eliminazione diretta, ‘Lello‘ ha trovato un ostacolo duro solamente nell’assalto degli ottavi, quando lo slovacco Lancaric ha bloccato all’azzurro il passaggio al turno successivo con un perentorio 15-5. Un vero peccato la gara di Federico Alberto Sposato: uscito dai gironi con tutte vittorie e appena dietro al suo compagno di sala nella classifica generale (4°), ‘Fefo‘ non è riuscito a tornare in pedana con la testa sgombra e decisa per riuscire a puntare i turni importanti che avrebbero potuto accoglierlo più avanti. In ogni caso, questa gara entra di diritto nell’enorme bagaglio d’esperienza che sta formando giorno dopo giorno ognuno dei nostri ragazzi.

‘True perfection has to be imperfect’ (La vera perfezione è essere imperfetti) cantavano i fratelli Gallagher. E per diventare perfetti del tutto, bisognerà sbagliare ancora molto. Ma per adesso, almeno per oggi, godiamoci i nostri ragazzi e la loro meravigliosa ‘imperfezione‘.11

Di seguito i risultati e le foto dei nostri atleti

CIRCUITO EUROPEO CADETTI – MANCHESTER

FIORETTO MASCHILE
9° Leonardo Rocco Rea, 33° Federico Alberto Sposato

FIORETTO FEMMINILE
2° Greta Saioni, 8° Ludovica Franzoni

Tags

Articoli correlati

Close