NewsSenza categoria

I prova Nazionale Giovani, Ravenna. Ottime prove di Luca Fioretto e Giulia Arpino

Si è svolta a Ravenna la prima prova nazionale Giovani aperta agli atleti/e degli anni 1999/2000/2001 ed ai cadetti/e qualificati nella rispettiva prova nazionale.

Sciabola
Grandi soddisfazioni per il Club arrivano dalla Sciabola Femminile e Maschile. Prove individuali e di squadra di notevole spessore. Nella sciabola femminile brilla l’ottavo posto di Giulia Arpino che, a meno di un mese dall’intervento chirurgico alla mano armata centra la finale a otto e dimostra come sottolineato dal suo Maestro Di Agostino che quando le “fondamenta” sono solide tutto è possibile. Brava indomita Giulia. Nella sciabola maschile un grande Luca Fioretto cede, solo in finale, contro Giacomo Mignuzzi del Centro Sportivo Carabinieri, aggiudicandosi un bellissimo secondo posto, al quale si aggiunge l’ ottimo sesto posto di Tommaso Mariani.

Sciabola femminile (74 atlete):
8° Giulia Arpino, 12° Alessia Di Carlo, 22° Federica Pontini, 36° Livia Mazzarotto, 52° Priscilla Varriale, 54° Capurro Elena, 63° Blandino Arianna

Sciabola maschile (108 atleti):
2° Luca Fioretto, 6° Tommaso Mariani, 23° Luca Franciosa, 31° Alessandro Conversi, 33° Davide Clemente, 41° Francesco Sarcinella, 42° Leonardo Iovenitti, 43° Pietro Digianvito

Fioretto
Manca il podio, ma le prove individuali, con Flaminia Zaccheo e Tommaso Archilei che falliscono l’ingresso nella finale ad otto, e di squadra sono molto buone.

Fioretto femminile (117 atlete):
16° Flaminia Zaccheo, 26° Giulia Amore, 40° Chiara Codazzi, 66° Michelle Manzoni.

Fioretto maschile (159):
16° Tommaso Archilei, 30° Giuseppe Franzoni, 32° Gabriele Cangelosi, 39° Amedeo Martire, 63° Ludovico Francia, 94° Lorenzo Bacoccoli, 100° Edoardo Coronati, 117° Pierfrancesco Crucitti

Spada
Anche nella spada manca il podio, ma anche qui la prova di squadra è sicuramente buona anche se dalle “anziane” ci si aspettava qualcosa in piu’. Brilla Siljie Bugna, secondo anno cadette, che perde la finale ad otto per mano di Federica Isola dell’Aereonautica Militare, poi vincitrice della gara, ma che molto probabilmente con questo piazzamento centra la finale Giovani di Riccione.

Spada femminile (242 atlete):

16° Siljie Bugna, 63° Margherita Calderaro, 101° Domitilla Brini, 110° Margherita Martini, 198° Sophie Bugna.

Spada maschile (308 atleti):
39° Andrea Ursini, 47° Francesco Sciarra, 49° Francesco Ferrauti, 51° Emiliano Moriconi, 105° Matteo Mantua, 137° Arturo Marucci, 142° Edoardo Carriere, 230° Tommaso Tiberti, 256° Giacomo Carusi, 264° Lorenzo Rufini

Articoli correlati

Close