Dal ClubNews

Coppa Italia Cadetti e Giovani, Maxime Espositi vince a Rovigo la gara U17 e si qualifica per Catania

Nella sciabola giovani Arianna Blandino e Leonardo Iovenitti conquistano l'accesso alla finale, Giulio Pech strappa il pass nella spada maschile cadetti

L’ultimo treno per qualificarsi ai Campionati Italiani di Catania 2022 passava per Rovigo. È stata la cittadina veneta il luogo designato al completamento della lista di nomi per la finale in programma nel mese di maggio. Per ogni categoria, per quello che riguardava fioretto, sciabola e spada (femminile) solo i primi sedici della classifica generale hanno strappato il pass per la Sicilia. Mentre nella spada maschile, dati i numeri particolarmente elevati, i primi trentadue sia tra i giovani che tra i cadetti hanno conquistato l’accesso alla gara più importante dell’anno.

A vincere e convincere la prova cadetti di sciabola è stata Maxime Espositi, autrice di una splendida gara culminata con il primo posto ai danni dell’ariccina Gullo, sconfitta 15-14. Fuori dalle prime sedici, quindi non sono riuscite ad accedere al gate per Catania, le altre due atlete rossoblu, Marta Fornario ed Elettra Sylos Labini. Anche il giorno seguente una sola atleta è riuscita a superare il turno dei sedici, la nostra classe 2004 Arianna Blandino. Dopo aver vinto 15-10 il match di qualifica, si è arresa nel tabellone degli ottavi alla torinese Zucchelli; una sconfitta dolceamara considerando che il risultato minimo era già stato raggiunto. Fuori dalla finale le altre tre rossoblu: Maxime Espositi, dopo la vittoria nella giornata dedicata ai cadetti, ha mancato per una sola stoccata la doppia permanenza in terra sicula; Elettra Sylos Labini ha visto scivolare sotto una cattiva gestione dell’assalto quell’ultimo treno utile. E infine Marta Fornario non è riuscita a superare il girone.
Leonardo Iovenitti è entrato nella lista dei qualificati nella gara giovani, unico del Club Scherma Roma a raggiungere gli altri rossoblu già qualificati dopo le due prove. Si sono arresi prima di poter tirare il match per la qualifica Iacopo Incecchi e Nicola Raggi, con il primo che ha dovuto cedere a Leonardo in un doloroso derby romano. Federico Amore non è andato oltre il primo turno di gironi nella gara cadetti, chiudendo con una sola vittoria che non gli ha permesso di accedere al tabellone di diretta.

La spada ha visto la qualifica di Giulio Pech. Unico atleta del Club in gara tra i cadetti, Giulio ha raggiunto il traguardo minimo, riuscendo così a prenotare un posto tra i gironi di Catania. Nella spada maschile giovani nessun atleta rossoblu ha centrato la qualifica, con Federico Cappucci che è stato il solo a giocarsi (purtroppo perdendo) l’assalto che gli avrebbe aperto le porte per i Campionati Italiani. Gli altri tre spadisti capitolini si sono arresi qualche match prima: Giacomo Carusi e Tommaso Tiberti hanno visto sfumare il sogno nel tabellone dei centoventotto, mentre un turno prima è finita la gara di Federico Versace e Riccardo Cedrone.
Tra le donne nessuna è riuscita a raggiungere l’agognato sedici. La migliore delle nostre tra le cadette è stata Livia Di Leo, autrice di uno splendido girone che la vedeva come numero 7 della classifica, ma non abbastanza fredda da riuscire a vincere l’assalto decisivo. Più dietro si sono classificate invece Caterina Ceccarelli e Viola Salutari, sconfitte rispettivamente dalla napoletana De Lisi e dalla ferrarese Chraim. Fuori ai gironi la quarta spadista rossoblu Nicoletta Marsella, con l’emozione e l’aspettativa che non le hanno permesso di tirare fuori il meglio. Nella gara U20 sono state Rachele Pulcini e Flavia Celletti le migliori del Club, entrambe però uscite nel tabellone dei sessantaquattro. Più dietro Livia Di Leo e Caterina Ceccarelli, con la classe 2006 out al primo giro di eliminazione diretta e la classe 2005 eliminata purtroppo ai gironi.

Sorte simile per fiorettiste e fiorettisti, tutti fuori dai primi sedici. Nella gara giovani, Leonardo Rocco Rea e Federico Alberto Sposato si sono fermati a un passo dalla qualifica, perdendo rispettivamente con Condorelli e Pellis 15-2 e 15-10. Nei meandri dei tabelloni tra i sessantaquattro e i centoventotto sono rimasti incagliati gli altri rossoblu: Andrea Crucitti, Dario Bellelli, Paolo Coccia e Ruggero Giuseppe Ermio. Il giorno precedente, nella gara cadetti, nessuno è riuscito ad andare oltre i sessantaquattro, con Andrea Crucitti migliore di giornata che ha perso di misura l’assalto per andarsi a giocare la qualifica. Dopo un discreto girone, Paolo Coccia si è arreso al primo match di eliminazione diretta, mentre lo scoglio dei gironi è stato troppo grande per Dario Bellelli e Ruggero Giuseppe Ermio.
La gara di fioretto femminile cadetti ha visto Lisa Strazzullo andare vicinissima alla qualifica, persa 15-14 in un assalto al cardiopalma. Le due gemelle Garnero, Elisa e Sofia, così come Camilla Cellini, si sono fermate nel turno delle sessantaquattro dopo un girone con qualche piccolo rimpianto in termini di vittorie e sconfitte. Non è riuscita a superare il primo turno Marta Pasetti, nonostante la scherma messa in mostra sia stata ben più che discreta. Nel giorno riservato alle U20, Ludovica Curti è andata vicino alla qualificazione, senza però riuscire a raggiungerla, così come Lisa Strazzullo sconfitta 15-6 dalla trevigiana Lazzeri. Rimpianto per Greta Saioni che, dopo un girone tirato in maniera pressoché ineccepibile, con una sola piccola sbavatura, non è riuscita a dare seguito alla bella scherma espressa prima del turno di eliminazione diretta. Le sorelle Garnero non hanno avuto fortuna negli accoppiamenti, mentre Marta Pasetti e Camilla Cellini, autrici entrambe di una vittoria nel girone, non hanno raggiunto il primo giro di dirette.

Di seguito i risultati e le foto dei nostri atleti

COPPA ITALIA CADETTI E GIOVANI – ROVIGO 

CADETTI

FIORETTO MASCHILE
61° Andrea Crucitti, 67° Paolo Coccia, 93° Dario Bellelli, 110° Ruggero Giuseppe Ermio

FIORETTO FEMMINILE
17° Lisa Strazzullo, 40° Sofia Garnero, 45° Elisa Garnero, 54° Camilla Cellini, 82° Marta Pasetti

SCIABOLA MASCHILE
78° Federico Amore

SCIABOLA FEMMINILE
1° Maxime Espositi, 22° Marta Fornario, 25° Elettra Sylos Labini

SPADA MASCHILE
18° Giulio Pech

SPADA FEMMINILE
17° Livia Di Leo, 56° Viola Salutari, 64° Caterina Ceccarelli, 145° Nicoletta Marsella

GIOVANI

FIORETTO MASCHILE
20° Leonardo Rocco Rea, 24° Federico Alberto Sposato, 50° Andrea Crucitti, 109° Dario Bellelli, 126° Paolo Coccia, 130° Ruggero Giuseppe Ermio

FIORETTO FEMMINILE
20° Ludovica Curti, 24° Lisa Strazzullo, 36° Greta Saioni, 56° Sofia Garnero, 68° Elisa Garnero, 91° Marta Pasetti, 93° Camilla Cellini

SCIABOLA MASCHILE
11° Leonardo Iovenitti, 53° Iacopo Incecchi, 55° Nicola Raggi

SCIABOLA FEMMINILE
10° Arianna Blandino, 22° Maxime Espositi, 23° Elettra Sylos Labini, 57° Marta Fornario

SPADA MASCHILE
60° Federico Cappucci, 65° Giacomo Carusi, 81° Tommaso Tiberti, 160° Federico Versace, 180° Riccardo Cedrone

SPADA FEMMINILE
36° Flavia Celletti, 43° Rachele Pulcini, 93° Livia Di Leo, 148° Caterina Ceccarelli

Tags

Articoli correlati

Close